mercoledì 19 settembre 2012

Favola: Betta paperetta

Grazie all'invito dell'amica blogger Mamma vegana di partecipare al suo contest: E ora cosa gli racconto? è uscita dalla testolina questa favoletta ^^
 
Il tutto è nato perché avendo fra le mani un libricino di quelli morbidosi per neo-lettori in erba, Mamma vegana e Babbo vegano, quotidianamente si ritrovavano a cercare una connessione fra le varie figure del libricino, per raccontare una favoletta decente al loro bimbo di (ora) 7 mesi, e così, idea geniale... per stimolare la nostra creatività, Mamma vegana ha pensato bene di creare un concorso :-)
All'inizio ero un titubante perché nonostante io legga favole a Jodie dall'età di 6 mesi e sia anche una lettrice volontaria, non ho mai spremuto le meningi per raccontarle una favola mia, ma ho sempre "usato" quelle di narratori super.
Vabbè mi son detta, mal che vada... scriverò una ciofeca di favola :D
La mia favoletta è stata "creata" per un bimbo piccolo, non proprio di 7 mesi,  a quest' età per introdurre i bimbi alla lettura basta avere libricini essenziali come questo sotto e indicare con il dito le varie figure nominandole.
Diciamo che l'età di lettura della mia favoletta và dai 18 mesi ai 2/3 anni ;-)

Se avete voglia di leggere le 6 favole in gara e di voltarle cliccando MI PIACE nella favola preferita (è possibile votarne anche più di una) le trovate su facebook a quest'indirizzo:

https://www.facebook.com/#!/media/set/?set=a.418575578202753.104536.379862945407350&type=3

Ed ora lasciamo spazio alla narrazione!
 
 Betta paperetta
 
Betta Paperetta viveva tutta sola in una grande piscina, un giorno,mentre faceva la sua solita vasca, vide sul bordo della piscina 3 matite colorate: una verde ,una gialla ed una blu.
Incuriosita, prese la matita blu con il becco.
 


 
Appena la matita si sentì scuotere, si animò.. era una matita magica!Si stirò e disse: "Ciao mi chiamo Rosita!
"Ciao"! Rispose Betta.
"Puoi svegliare anche Petita e...Bonita? Sarebbero sicuramente felici di sgranchirsi!"
"Volentieri" disse Betta e con molta delicatezza ne prese una per una e le svegliò.
Petita e Bonita salutarono e ringraziarono Betta, erano stufe di dormire e volevano giocare.

Le 3 matitine si misero una vicino all'altra e chiesero a Betta se volesse giocare con loro.
Certamente, a cosa giochiamo? Chiese Betta.
Facciamo il gioco indovina il disegno!
Rosita cominciò per prima, tracciò alcuni segni e via via il disegno prese forma.
La cosa stupefacente e che nonostante Rosita fosse blu, riusciva a tracciare linee di qualsiasi colore lei volesse e così anche Petita e Bonita.
Il pavimento della piscina si riempì di vari disegni, Rosita disegnò una fragola, ed una girandola.
 
Poi fu il turno di Pepita che disegnò un albero e la luna con le stelle.
Infine Bonita disegno dei sandali e un delfino.
Betta paperetta riuscì sempre o quasi,ad indovinare, talvolta grazie a qualche aiutino delle matitine.

Alla vista del disegno del delfino Betta sospirò e disse: " quanto mi piacerebbe avere un amico qui con me in piscina! Sarebbe bellissimo!
E così a Rosita venne un'idea, chiamò vicino a se le tre matite, insieme ripassarono il disegno e magicamente apparve un delfino nella piscina accanto a Betta.

Ciao! Io sono Gino! disse il Delfino
Ciao Gino io sono Betta disse le paperetta.
Ed insieme andarono a fare una bella nuotata, non prima di aver salutato le amiche matitine!
 

3 commenti:

ilmiograndecaos ha detto...

E ti ritrovo anche "inventafavole". Una mamma a 360°!

Io ti ho votata molto volentieri, speriamo la tua attività prosegua ;))

alessandra

Barbara C. ha detto...

brava la Stella :)

Mamma Vegana ha detto...

Valerio ringrazia!