domenica 3 maggio 2015

Murales: Achille nello spazio


Eccolo qua <3 finito ieri nella cameretta di Achille :)
Sono molto soddisfatta, ho dato sfogo alla creatività che da qualche mese era in stallo, e oltre a dipingere ho decorato il dipinto con vari elementi che ora andrò ad illustrare nel dettaglio.
Il murales misura 2,12 x 1.47 metri, 15 le ore per la realizzazione compresa la decorazione e la preparazione del disegno ed ho utilizzato i colori acrilici come mio solito.
Ed ora andiamo a vedere il murales più da vicino.. :)

Le stelle oltre ad essere colorate sono state rivestite con i brillantini che personalmente adoro!

Ecco che nasce l'extraterreste, per renderlo più buffo ho attaccato un  occhietto mobile :D, dei bottoni sulle antenne e stelle e bottoni sull'ufo




 Sul razzo ho attaccato delle letterine di legno ricoperte di brillantini e delle stelle, su Achille astronauta bottoni per la giacca :) (purtroppo il blog fa le bizze e mi mette le foto storte :/ )







 Per dare un tocco di luce ho tempestato lo spazio di "brillanti" :D

Primo piano dei pianeti, il pianeta varicelloso è stato decorato con bottoni



 La terra ripassata con un pennarello brillantinoso

Ecco alcune decorazioni utilizzate :)

Che soddisfazione sapere che Achille è stracontento :)



Al prossimo murales :)

mercoledì 29 aprile 2015

Passatelli vegan e gluten free


Dopo quanti mesi di assenza? 8? Sono tornataaaaa!! Squillino le trombe ( o trombino le squillo :D ) Addobbate i paesi a festa!! Vabbé vabbè sono al corrente del fatto che nessuno si è accorto della mia assenza, volevo solo far finta di tirarmela :D
Eccomi qui, reduce da un inverno che meglio che lasciamo stare... finalmente dopo tanto tanto tempo mi è tornata la voglia di sperimentare, di fare e di condividere qui, ed avevo già un paio di idee sugli argomenti ma, quando l'altro ieri ho avuto questa illuminazione, beh, non ho potuto esimermi dal rendere pubblica la scoperta che cambierà la vita a tutte le romagnole veg che vogliono dei passatelli gluten free a mio parere decisamente somiglianti all'originale (ma poi mi direte) che non sanno di ceci. Personalmente la ricetta utilizzata solitamente proprio non mi ha mai entusiasmato, ok la consistenza, ma il gusto decisamente lontano dagli originali e sopratutto con la forte presenza della farina di ceci che badate bene, io adoro, e solo che non possono essere assolutamente equiparati.
In passato utilizzavo un' altra ricetta, con il tofu, che a gusto si avvicinava agli originali ma aveva la grossa pecca di sfaldarsi inesorabilmente dopo qualche secondo dall'introduzione nella pentola con il brodo :'D per ciò utilizzavo il trucco di metterli crudi nel piatto e di versarvi sopra il brodo ma anche così la situazione non migliorava tantissimo, a volte ci trovavamo a mangiare una pappetta di passatelli xD
Non posso prendermi tutto il merito della scoperta perché non ho personalmente ideato totalmente la ricetta o meglio, gli ingredienti che ho utilizzato (togliendone uno) sono in realtà stati pensati da una ragazza che voleva rivisitare le famose patatine fonzies in chiave veg, non conosco la ragazza e cito solamente il nick name che usa su facebook ma onore al merito, senza di lei io non sarei arrivata ai passatelli :) Questa ragazza si chiama Marika Kaze Berni. Io però ho avuto la successiva illuminazione eh :D
Appena ho letto la ricetta delle fonzies vegan ho voluto subito sperimentare anche perché il caso ha voluto che avessi già preparato le patate bollite (uno degli ingredienti segreti :O ) per preparare un' altra ricetta e così ho preso parte delle patate per sperimentare.. io che ho il vizio continuo di assaggiare mentre cucino e spesso arrivo a cena sfamata :D ho da subito avvertito nella combinazione con gli altri ingredienti e nella consistenza dell'impasto un forte richiamo al gusto dei miei amati passatelli e così ho preso parte dell'impasto che sarebbe stato cotto al forno per le patatine e l'ho cotto nel brodo e sono nati loro!
Ecco finalmente la ricettaaaa :)

Ingredienti (per 2 piatti abbondanti o 3 normali)

200 g di patate bollite
200 g di farinia mais fioretto
80/100 g di lievito in scaglie
200 ml acqua
sale qb
noce moscata qb
buccia di limone (se usate, io no ad esempio)


Preparazione

Di una facilita estrema! Cuocere le patate finché si sfalderanno, schiacciarle con lo schiacciapatate e lasciare raffreddare. Una volta fredde unire farina di mais e lievito ( a seconda dei vostri gusti abbondate o meno, più formaggiosi più lievito), noce moscata e limone a seconda dei gusti, un paio di pizzichi di sale da aggiustare poi nel momento in cui si forma la palla, ad aggiungere si fa sempre in tempo...
Infine, versare l'acqua potrebbe volercene di più o di meno, (quindi aggiungetela un pò per volta) la consistenza deve essere bella soda, tale da fare il solco se spingete con il dito.

Io non l'ho fatta riposare in frigo, ma credo sia una buona idea, comunque sono venuti perfetti ugualmente.
Portare a bollore il brodo vegetale e con lo schiacciapatate, formare i passatelli direttamente nella pentola.

Eccoli nella pentola....


E pronti per essere gustati nel piatto..

Buon appetito e fatemi sapere o qui o su faccialibro!
Alla prossima scoperta! :D

domenica 24 agosto 2014

Ippoasi sia... pronti, partenza, via!



Spiego brevemente cos'è Ippoasi per chi non conosce questa realtà.
Ippoasi è una fattoria della pace, che si trova a Pisa, qui, diverse specie animali (mucche, asini,  cavalli, galline, galli, pecore, capre, maiali) convivono liberamente e pacificamente tutte insieme, senza essere costrette a catene o spazi angusti come solitamente avviene nelle altre fattorie o in altri luoghi dove siamo soliti trovare gli animali (box, stalle, allevamenti intensivi...)

Enea e Jodie
Ippoasi alla nascita era rivolta principalmente ai cavalli e da qui deriva il suo nome, ma pian piano i fondatori che chiusero una sezione di un centro ippico per trasformarlo in un rifugio per cavalli appunto,  iniziarono a interessarsi alle ingiustizie rivolte alle altre specie animali e così cominciarono ad arrivare mucche, asini, pecore, galline, cavalli, maiali.
(Liam + gallinella che lo beccava piano piano :D)
All' Ippoasi Vengono ospitati animali provenienti da situazioni di maltrattamento che a causa di questi si portano dietro delle difficoltà psico-fisiche, due cavalli ad esempio a causa della loro permanenza in box per anni, hanno sviluppato un' allergia al fieno.
Qui sotto vedete Luna tenuta alla catena in una stalla  (di cui porterà per sempre i segni) per anni che non abituata alla luce del sole e alla presenza di altri animali ha impiegato diverso tempo per abituarsi alla libertà.
Ogni ospite di questo posto ha una storia spesso triste e dolorosa, ma qui ha ritrovato pace e serenità.

(Mirtillo il coccolone! Ogni 3 per due arrivava a prendersi le coccole!)

Ippoasi è un posto meraviglioso, un posto da visitare, da far conoscere soprattutto ai bambini, agli uomini e donne di domani, nella speranza che la visione di questa realtà di convivenza pacifica risvegli quell'empatia nei confronti di tutti gli esseri viventi ormai persa dall'uomo.


Vi lascio qualche coordinata nel caso voleste andarci!
info@ippoasi.org



martedì 29 luglio 2014

Numeri e vulcano di melone

Oggi vi mostro due presentazioni divertenti e carine da fare con il melone :) 


Rivisitando un' idea vista sul web con le letterine, io e Jodie abbiamo creato questo divertente piatto che, può essere una merenda di metà mattina o metà pomeriggio oppure (come nel mio caso) un pranzo, ovviamente ne ho mangiato tanto altro :)



Altra presentazione carina è questa, il vulcano di melone :D






giovedì 29 maggio 2014

Lanterne animalesche ed extraterrestre


Fra pochi giorni finisce la scuola ed è stata organizzata una cosa molto carina anche se lo hanno comunicato all'ultimo momento.. (nota polemica :D )
La prossima settimana si terrà un mercatino che durerà tre giorni.
Il mercatino verrà gestito dalle mamme volontarie (anche muà) e verranno venduti oggetti riciclosi fabbricati dai bimbi e dalle mamme.
Ogni classe a turno passerà in rassegna i vari banchetti e ogni bambino dovrà munirsi di qualche euro per poter acquistare quello che più desidera (ovviamente i prezzi sono minuscoli, da qualche centesimo a pochi euro).
Con il ricavato verrà acquistato del materiale per le varie classi.
Questa iniziativa è stata un ottima occasione per creare con Jodie, come non facevamo da un po'...
Nelle 3 ore di spaciugamento abbiamo prodotto diverse cose: abbiamo riesumato il nostro teatrino, abbandonato a se stesso ma ancora in perfetto stato, e lo abbiamo rinnovato un po'; abbiamo creato delle mollette animalesche, dei porta penne, e queste carinissime lanterne :)

Occorrente:
vasetti vetro
tempere + pennello
carta adesiva bianca e nera
resti di gomma crepla, zanzariere, nastro nero sfrangiato, bottoni...
colla mille chiodi (ahimè con la gomma crepla su vetro la colla a caldo non tiene!)
lumini

Spennellare la tempera all'interno e aggiungere i vari dettagli:
occhi con carta adesiva nera e bianca
orecchie, antenne e ali di gomma crepla
ali di apetta, con ritagli di zanzariera
zampe del ragno con nastro nero sfrangiato

Ecco tutti i nostri animaletti ^^

Ops qui all'apetta manca un' antenna O_o


Loro sono il top <3