venerdì 2 settembre 2011

Idea libro: Vicini

Il signor Papero ed il signor Coniglio, sono vicini di casa.
S'incontrano ogni giorno quando escono ed entrano a casa, ma anche in piazza, al parco, in viaggio, eppure... non si salutano mai.
E' un vero peccato perchè potrebbero essere amici e condividere tutti i momenti che vivono da soli, insieme.
Questo libro parla dell'indifferenza verso il prossimo della diffidenza e dell'incomunicabilità che comincia già dalla fatica nel salutare.
Un testo molto semplice e  sintetico e sopratutto immagini che parlano da sole.
Bello molto bello!

Un libro che fa riflettere.. certo è che nella società attuale non è semplice fidarsi del prossimo bisogna prima conoscere le persone.
Abbiamo insegnato a nostra figlia ad essere una bimba socievole e solare  ma ora che comincia ad essere più grandicella le stiamo insegnando che si, è giusto essere gentili ed educati con tutti ma che al mondo purtroppo esistono persone buone e persone cattive e per questo bisogna prima imparare a conoscerle e con l'aiuto di mamma e papà..

Autore: Natalia Colombo
Eta: dai 3 anni
Editore: Kalandraka

Buona lettura :-)

9 commenti:

Robin :D ha detto...

Bella segnalazione: tratta un tema che mi sta a cuore! Grazie!

Stefania ha detto...

Credo di aver letto una recensione non molto tempo fa su questo libro... Non ricordo con esattezza da chi ma il libro mi è molto familiare pur non avendolo mai avuto tra le mani.

Ceci ha detto...

Bel tema... che mondo migliore sarebbe se (almeno) ci si salutasse tra vicini di casa!

Ceci

MadreCreativa ha detto...

Mi piace molto il tema...grazie per la segnalazione!

Stella ha detto...

@Robin ciao! benvenuta! :-)
@Stefania :-)
@Ceci già...
@Madrecreativa ma prego! è veramente bello!

6cuorieunacasetta ha detto...

Fai sempre delle belle segnalazioni, anche questa è davvero interessante. Ciao, buon fine settimana!

jessica ha detto...

Bello..grazie! Navigo subito sul tuo alla ricerca di qualche altro titolo! Jessica

ha detto...

interessante. Anche io l'ho già visto in giro, o forse ho visto qualcos'altro dello stesso disegnatore. Il tema è molto serio. Mi fa venire in mente i cappuccetti colorati di Munari il tuo commento. Dobbiamo fare gli equilibristi come genitori, un po' trasmettere messaggi di apertura al mondo, un po' che purtroppo bisogna anche essere guardinghi. Accidenti...
Grazie della segnalazione. ciao!

Stella ha detto...

@Babi grazie! Questi sono i libri che scoviamo in biblioteca.. :-) un' ottima risorsa!
@Jessica ma prego :-) è un piacere!
@Cì.. proprio così dobbiamo fare gli equilibristi noi genitori..